venerdì 10 novembre 2006

Festa Inter Club di Milano a San Siro

Ciao a Tutti

Martedi 14 Novembre dalle 19.30 si terrà  c/o la sala "hospitality" di San Siro la festa riservata agli Inter club di Milano Città . Parteciperanno diversi personaggi della Beneamata tra cui Roberto Mancini ed almeno un giocatore. Si entra dai cancelli 4-5 (tribuna centrale rossa). Dopo il buffet ( 20 euro a testa !) si svolgeranno giochi ed una lotteria benefica. Poi via con le interviste , autografi e foto con i nostri beniamini. Partecipiamo numerosi e dimostriamo il nostro affetto per la vera squadra di Milano !!! Vi aspetto numerosi ed entusiasti !!

INTER X SEMPRE !

Il comunicato ufficiale del centro coordinamento si trova qui.

12 novembre PARMA INTER ore 20.30

Ci troviamo alle 0re 20,10 al Caffè Ambrosiano di P.zza Piola ang. Via Pacini per tifare la nostra squadra.

Per i soci di Milano Interista visione del match e consumazione a € 5,00 ( anzichè € 7,00)

Troviamoci in tanti.

domenica 29 ottobre 2006

28 Ottobre una data da Derby

28 ottobre 1979 Inter - Milan 2-0 doppietta di Evaristo (14" , 80")

28 ottobre 2006 Milan - Inter 3-4 (Hernan,Dejan,Ibra, Matrix)

propongo una petizione x avere un derby sempre al 28-10 !!

domenica 17 settembre 2006

Inter-Sampdoria 1-1: gran bella partita...!

Ieri l'Inter ha pareggiato con la Sampdoria per un autogoal.

Tutto cambia, Rossi ha fatto il suo lavoro sconquassando il mondo del calcio, abbiamo vinto i mondiali, Materazzi si è preso una punizione esemplare per essere stato vittima del buon Zidane -- Inshallah! -- i climi cambiano, la desertificazione della terra avanza e i ghiacciai si sciolgono, molte specie di flora e di fauna si estinguono.

Ma una cosa rimane solida, certa e immutabile nella mia vita: che l'Inter perde, o pareggia male. Grazie Inter, mi dai tante sicurezze.

martedì 5 settembre 2006

Giacinto Facchetti


Cari soci di Milano Interista, oggi è morto il nostro caro Presidente Giacinto Facchetti. Ad inizio di giugno venni a sapere della sua malattia ahimè incurabile.Subito il pensiero ando' a mio padre mancato nel 99 ancora giovane, x lo stesso male. Fu lui a farmi innamorare dell'Inter sin dall'infanzia. Ed a sette anni vidi con lui il mio primo derby. Era il 2 dicembre 1973 ed a causa della crisi petrolifera tutti ci recammo a San Siro in tram, bici o a piedi: c'era il blocco totale del traffico. Segno' Boninsegna l' 1-0 , pareggiarono i marcioni cuginastri , ma a 20 minuti dalla fine Facchetti mi diede una grandissima gioia siglando il gol della vittoria. Forse da quel tiro ben riuscito è nata definitivamente la mia passione maledetta x i nerazzurri.

Come sapete alla nascita di Milano Interista contattai con una lettera il presidente, che il giorno successivo mi chiamo' e mi promise la Sua presenza o quella del Dott.Moratti all'inaugurazione.Venne Moratti, ma Facchetti fu poi tra noi in piazza Gorini prima con Materazzi e più recentemente, nello scorso novembre, in occasione della prima visita ad un club (il nostro) di Roberto Mancini.

Diverse sono state le occasioni in cui ho avuto occasione di parlare con lui nei mesi precedenti alla sua malattia. Una volta mi chiamo' in seguito ad un'intervista uscita su un quotidiano sportivo in cui manifestavo il mio totale disappunto ad un eventuale passaggio di Marco Materazzi al milan. Mi disse che erano invenzioni, ma poi capii che lo scopo della telefonata era promuovere una pièce teatrale del figlio Gianfelice ambientata in un campo di concentramento. Si perchè Giacinto Facchetti oltre ad essere un idolo x noi interisti, era una persona semplice, umile, corretta all'inverosimile e, a quanto ho capito, che ha educato i suoi 4 figli al rispetto di valori umani davvero importanti.

Sono davvero felice di averlo conosciuto, di averlo avuto al bar tra noi appassionati interisti, che paghiamo regolarmente tessera o biglietto e che sosteniamo educatamente , ma con passione l'Inter.Sono felice che abbia avuto il tempo di vederci vincere quella pazza Supercoppa con la Roma e dopo un'estate che ci ha riconciliato con la nostra squadra , con il dott.Moratti , con tutti i dirigenti. Addio Presidente, ci mancherai, mi mancherai tanto !!

Luca Cipriani

giovedì 15 giugno 2006

Abbonamenti stadio 2006-2007

Inter-Juve (c) Enrica GarzilliSabato 17 giugno alle h. 12 Luca sarà  al bar di piazza Gorini ang. Via Strambio per raccogliere nominativi e assegni per il rinnovo delle tessere dello stadio, stagione 2006-2007.


Chi sa se il prossimo anno Inter-Juve sarà  arbitrata in modo più equo. Sinceramente, non vedo l'ora di andare...!

(p.s In alto la foto di una partita del campionato 2004)

sabato 10 giugno 2006

Mondiale 2006: primo gol interista

Il primo gol di un interista (presente o passato) al mondiale 2006 è dell'ex Gamarra: uno splendido autogol di testa poco fa, in Inghilterra-Paraguay. Speriamo che stasera uno dei tanti argentini nerazzurri pareggi i conti.

venerdì 9 giugno 2006

Terzo compleanno!

Stasera, al solito bar, terzo compleanno di Milano Interista con Luca Presidente e Nicola e Alberto, anche loro soci fondatori. Eravamo in più di trenta. Marina -- auguri di buon compleanno! -- nominata sul campo vice-Presidente. Pizzata, risate, un bel tavolo di oltre trenta persone, una bella torta -- quella che vedete nella foto a lato -- Emma legata fuori, e comunicazioni varie. Mancava Enrico pero'.

Queste sono le 31 foto della serata. Bisogna dire che il Signor Presidente è sempre fotogenico!

lunedì 29 maggio 2006

Campagna abbonamenti

Campagna abbonamenti
Dal 12 al 30 giugno gli abbonati dell'Inter potranno usufruire del diritto di prelazione per rinnovare le loro tessere. Dal 6 luglio liberi tutti.

Una velocissima considerazione, a titolo assolutamente personale: aspettero' fino agli ultimi momenti disponibili per rinnovare la tessera e se, al momento opportuno, ci sarà  aria di insabbiamento (non credo che occorra specificare a cosa mi riferisco) non rinnovero'. Anzi, per quanto mi riguarda, il sistema "calcio" da me non vedrà  più una lira.

In futuro o calcio "vero" o nulla.

mercoledì 17 maggio 2006

Inter, pulizie di primavera e questione morale della Bhagavadgita I

Mentre tutti ringraziano tutti -- Mancini ringrazia Moratti, Cruz ringrazia l'Inter -- il calcio italiano ha cominciato le grandi pulizie di primavera. Che è già  inoltrata, ma meglio tardi che mai. I tifosi ringraziano che alla Federcalcio sia stato nominato commissario straordinario l'avvocato interista Guido Rossi, il colto castigador. Che guarderà , controllerà , verificherà  e farà  le sue proposte secondo legge, immagino. Garantirà  che la legge sia rispettata.

Si apre così la questione morale della Bhagavadgita, il Vangelo degli induisti.
Il grande campo si apre con una scena epica: Arjuna, il Principe (del Foro), si chiede cosa dovrà  fare. Guarda gli avversari schierati, i suoi stessi parenti! che fanno una guerra ingiusta, che reclamano un regno non loro, ma suo e del suo popolo, il popolo del gioco leale, e capisce che per togliere il maltolto dovrà  scendere in campo e combatterli.

E scende in campo e combatte nel campo di Kuruskhetra, quello della federazione del calcio nazionale.

venerdì 12 maggio 2006

giovedì 11 maggio 2006

Storie di arbitri

Segnalo questa interessante intervista a tutti quelli che non l'avessero ancora letta. Come al solito: niente che la gente comune, come noi tifosi, già  non sospettasse. Ma raccontato da uno "del giro" fa sempre un altro effetto.

Adriano, calcio e Zen

Adriano!Mi ero ripromessa di non parlare di calcio, essì, anche se ne parlo spesso. Ma l'altro ieri, al bar della stazione di Macerata, mentre addento stizzita un panino vuoto e secco, Lucio il barista -- alto, bello, atletico, 17 anni, gioca in promozione e ha tanti sogni -- mi guarda e ridacchia con aria da sfotto'. Lui va pazzo per l'Imperatore e mi dice che se fosse Mancini lo terrebbe anche in carrozzella. E' un vecchio discorso fra noi, ci discutiamo su spesso e volentieri. La mia idea è che un giocatore non è un marito e che appena non va si corre ai ripari e si rimedia, poi se ancora non va...

-- Senti Lucio, per me è solo Adriano, un tizio che non ha voglia di impegnarsi più di troppo e che si diverte un po' troppo! Gira per il campo come uno scimmione senza cervello...
-- Gli faccio scocciata, perchè ne abbiamo parlato più volte.

-- Ma è un momento critico della sua vita, bisogna comprenderlo! Tutti ne abbiamo... -- Mi fa Lucio con affetto (per Adriano, ovvio).

domenica 7 maggio 2006

Che aria tira. Interviste.

Usciti da San Siro dopo Inter-Siena in auto si consuma il rito di Radio RAI che trasmette interviste agli allenatori di serie A. A tutti viene chiesto qualcosa sul caso Moggi-intercettazioni, giusto che sia così. La trasmissione è già  iniziata, il tragitto non è lunghissimo, quindi non si possono sentire tutti. Ma quello che sento mi fa venire uno strano brivido. L'andazzo generale è: "Aspettiamo, la giustizia farà  il suo corso, se qualcuno è colpevole pagherà . Stiamo a vedere.". Già  così è sgradevole. Sono o non sono degli addetti ai lavori? Possibile che nessuno ne sapesse niente? Possibile che tutti mantengano un tale distacco "omertoso"? Passa la parola a Mancini, non che dica parole pesanti e affilate come rasoi, ma in qualche modo fa capire che sapeva e che era ora che la cosa saltasse fuori, e che è contento che il bubbone sia esploso. Beh ... in fondo ha fatto parte della GEA anche lui, quindi che ne sapesse qualcosa è comprensibile. Tiepido moto di simpatia nei suoi confronti. Poi parla De Canio, uomo che più GEA non si puo'. E infatti dice che lui, comunque vada a finire si farà  rappresentare ancora da Alessandro Moggi, che la GEA gli è sempre stata vicina e ha curato bene i suoi affari. Punto. Non dice altro.
Tutto cio' mi fa pensare. E' come se tutti pensassero che il mostro ferito possa ancora fare del male, o del bene a seconda dei punti di vista, e che, di conseguenza, non conviene sbilanciarsi troppo. Soprattutto a una giornata dalla fine del campionato e con il walzer delle panchine per la prossima stagione in pieno svolgimento.

Resta la classica sensazione di pessimismo e fastidio.

domenica 30 aprile 2006

Acquistato Gianluca Litteri

Dopo tanto tempo, l'Inter riprende ad acquistare giovani italiani. E' di ieri la notizia dell'accordo con il diciottenne attaccante Gianluca Litteri, "simbolo della gioventù del Giarre" (serie D), che ha sottoscritto un contratto triennale. Speriamo che diventi un fenomeno mentre ancora gioca con la maglia dell'Inter. via

venerdì 28 aprile 2006

Questa faccia non mi è nuova ....

Siamo (o dovremmo essere) una famiglia di interisti. L'altra mattina alla mia signora si presenta un tizio ("bell'uomo" il suo commento), accompagnato dalla moglie e da un grosso cane, un dogo argentino. Fin qui nulla di strano, la mia signora fa la veterinaria, mette i microchip per l'ASL. Dopo poco le viene un dubbio: "...ma io questo l'ho già  visto ...". Allora con una scusa esce dalla stanza e chiede a qualcuno del personale: "Per caso quello è un giocatore di calcio?". Le rispondono di sì, che è Veron. E allora lei chiede - udite udite - "In che squadra gioca?". Quando me l'ha raccontato ci sono rimasto un po' male, devo ammetterlo.
Comunque quando è tornata nella stanzetta per continuare il suo lavoro ha esclamato un ormai poco credibile "Sa, nella mia famiglia siamo tutti interisti!". Alla fine ha anche avuto la faccia tosta di chiedere un autografo con dedica per i bambini. I quali bambini, manco a dirlo, hanno accolto il prezioso cimelio con indifferente sufficienza, non sapendo chi sia nè cosa faccia nella vita il signor Veron. Vabbè ... pazienza ... siamo una famiglia di interisti.
Non si sa ancora se Seba Veron abbia deciso di restare o meno ancora un anno da noi (ed io spero di sì), intanto il suo cane adesso è in regola per l'espatrio :-)

giovedì 27 aprile 2006

Mancini, Wanna Marchi e i poveri pirla

Scoperte le origini del coglione affibbiato dal nostro presidente (uscente) del Consiglio agli italiani di sinistra: lo striscione delle Brigate Rossonere che vedete a fianco, esibito probabilmente in uno degli ultimi derby. Bella fonte di ispirazione...

Scherzi a parte, se avete qualche minuto da perdere andate a dare un'occhiata al bel sito fototifo.it, l'archivio online delle immagini del tifo che raccoglie e cataloga foto di curve e striscioni italiani ed europei. via

martedì 25 aprile 2006

Prelazione Inter - Roma

Luca ha appena inviato una mail sulla prelazione per Inter - Roma dell'11 maggio 2006.

Vi invito a fare la prelazione c/o le sedi BPM entro il 3 maggio, cosicchè magari si festeggia insieme con tanti (almeno 80) soci di Milano Interista tutti insieme al secondo blu.